LOGIN

email
password

Registrati

Password dimenticata?

CARRELLO


CERCA

COLLANE


SCHEDA LIBRO


NARRATIVA

Pensieri  ed emozioni: La  voce dal silenzio di un carcere – poesie e racconti– Titolo Pensieri ed emozioni: La voce dal silenzio di un carcere – poesie e racconti–
Autore AA. VV.
Anno 2007
ISBN 978-88-95184-28-9
Dati p. 240
Collana Narrativa - Narrativa
Prezzo
  •  Libro: 14.00
acquista_it  

Il concorso letterario “Pensieri ed Emozioni”, iniziativa indetta e sostenuta economicamente dal Centro Territoriale Permanente “E. Donadoni”, è giunto ormai alla sua sesta edizione: sono raccolti in questa nuova edizione gli scritti più significativi dei detenuti della Casa Circondariale di Bergamo che hanno partecipato al concorso. Si tratta di poesie e racconti che aiutano a considerare il carcere non come un mondo a sé, isolato dal contesto sociale, ma come un elemento vivo di esso.
Volentieri ringrazio quanti hanno voluto contribuire e collaborare alla realizzazione di questo singolare libretto:
innanzitutto gli autori, le detenute e i detenuti che hanno espresso i loro sentimenti, gli amori, le sconfitte e le speranze con sincerità e trasparenza;
le due grandi esponenti della poesia contemporanea: Alda Merini e Vivian Lamarque;
gli illustri maestri d’arte pittorica e scultorea: Trento Longaretti, Ugo Riva, Maurizio Bonfanti e Sergio Battarola;
il poeta Silvio Bordoni per la generosa attenzione con la quale ha seguito l’iniziativa;
l’università di Bergamo sia per il contributo economico alla pubblicazione sia per il saggio del professor Ivo Lizzola;
gli studenti che hanno partecipato alla lettura dei testi e che hanno inviato i loro graditi commenti, dimostrando in questo modo di interessarsi, sin da giovani, al problema degli esclusi.
Un grazie sentito al Magistrato di Sorveglianza dott.ssa Monica Lazzaroni, che con la sua costante presenza alle iniziative dimostra concretamente di avere a cuore le persone detenute; alla Direzione della Casa Circondariale di Bergamo e agli operatori dell’Area Pedagogica per il convinto e partecipe sostegno a tutte le attività.
Ringrazio infine i colleghi Docenti che con professionalità, entusiasmo e passione operano a favore delle persone prive della libertà, nonostante le fatiche che questo lavoro comporta.

indietro