LOGIN

email
password

Registrati

Password dimenticata?

CARRELLO


CERCA

COLLANE


SCHEDA LIBRO


ZEBRE

Incroci di Genere. De(i)stituzioni, transitività e passaggi testuali Titolo Incroci di Genere. De(i)stituzioni, transitività e passaggi testuali
Autore Mario Corona (a cura di)
Anno 1999
ISBN 978-88-87445-04-6
Dati p. 194
Collana Zebre - Zebre
Prezzo
  •  Libro: 13.45€
acquista_it  

Incroci di genere raccoglie i contributi offerti al Primo Seminario del Centro di Studi sui Linguaggi delle Identità dell’Università di Bergamo, tenutosi il 18 maggio 1999. Per quella occasione inaugurale i cinque componenti del Comitato Scientifico Nazionale hanno voluto presentarsi insieme, come gruppo di lavoro impegnato in un discorso polifonico sul gender, ovvero sulla categoria critica che mette in discussione i generi sessuali in quanto costruzioni ideologiche. Partendo dalle elaborazioni teoriche sviluppate nell’ultimo trentennio in ambito soprattutto anglo-americano, abbiamo voluto seguire la traccia del gender nei suoi incroci con i più vari elementi costitutivi di una cultura letteraria in uno specifico momento storico: dalla classe alla razza ai generi letterari alle dinamiche di mercato fino ai meccanismi di codificazione dei linguaggi.
I saggi iniziali prendono per oggetto della loro indagine due opere contemporanee: un romanzo italiano degli Anni Settanta (La maschia, di Vittorio Pescatori), e un volume di poesie di Adrienne Rich, nelle quali si esprime un punto di vista paradigmaticamente gay e lesbico elaborato in anni di profondo rivolgimento sociale e politico. Nella seconda parte del volume, fra Ottocento e Novecento, fra ideali artistici elitari e mercato di massa, fra l’antico monopolio culturale maschile e l’irrompere di scrittrici di grande successo come Louisa May Alcott, campeggia la monumentale figura di Henry James, celebrato maestro di sublimi ambiguità e sottigliezze, qui visto come queer monster, ma anche come ambizioso imprenditore di una carriera letteraria che doveva essere esemplare.

indietro