LOGIN

email
password

Registrati

Password dimenticata?

CARRELLO


CERCA

COLLANE


SCHEDA LIBRO


RICERCA E STORIA

Libri tra mercato e cultura<br>Il giovane editore tipografo Paolo Gaffuri nella Bergamo del secondo Ottocento<br> Titolo Libri tra mercato e cultura
Il giovane editore tipografo Paolo Gaffuri nella Bergamo del secondo Ottocento
Autore Italo Mazzoleni Bonaldi, Alessandro Angelo Persico
Anno 2011
ISBN 978-88-6642-005-7
Dati p. 112
Collana Ricerca e Storia - Ricerca e Storia
Prezzo
  •  Libro: 10.00€
acquista_it  

Paolo Gaffuri (1849-1931) è noto per essere stato nel 1893 il fondatore dell’Istituto Italiano d’Arti Grafiche e per aver ideato con Arcangelo Ghisleri e pubblicato presso l’Istituto, a partire dal 1895, la rivista “Emporium”, che riscosse un notevole successo internazionale per la novità dei contenuti, la qualità della veste grafica, l’importanza data alle immagini, la vastità di orizzonti, implicita nel sottotitolo “Rivista mensile illustrata d’arte letteratura scienze e varietà”. Sul Gaffuri direttore dell’Istituto e su “Emporium” disponiamo di una buona bibliografia. Sono rimasti invece sino ad oggi pressoché sconosciuti gli anni di Gaffuri giovane imprenditore tipografo ed editore. Questo volume cerca di colmare tale lacuna. Grazie ad una attenta analisi di fonti inedite, i due Autori ricostruiscono l’attività di Gaffuri dal momento della sua formazione in qualità di apprendista tipografo presso la ditta Pagnoncelli a quello dell’inizio e del primo sviluppo della sua attività professionale con la fondazione della ditta “Gaffuri e Gatti”. Emerge in parallelo uno spaccato molto interessante dei gruppi intellettuali attivi a Bergamo all’indomani dell’Unità italiana.

La pubblicazione vede la luce nella collana Contributi della Borsa di studio “avv. Alessandro Cicolari”. Nell’estate del 2008 gli Eredi dell’avvocato, noto e apprezzato giuslavorista, hanno istituito una Borsa di studio dedicata alla memoria del congiunto scomparso nel 2007, destinata a promuovere e a pubblicare ricerche e studi di storia locale.


Il bando della Borsa prevede l’eventualità della pubblicazione dei risultati storiografici raggiunti qualora questi siano giudicati meritevoli. Ed è quanto Archivio Bergamasco, l’ente che gestisce per incarico degli Eredi la Borsa di studio, ha stimato opportuno fare con la ricerca prodotta da Italo Mazzoleni Bonaldi e Alessandro Angelo Persico. La pubblicazione del lavoro è la modalità migliore per valorizzare, divulgandola, l’interessante ricerca dei due giovani studiosi. La pubblicazione vuole essere al tempo stesso un omaggio alla memoria dell’illustre avvocato.



indietro