LOGIN

email
password

Registrati

Password dimenticata?

CARRELLO


CERCA

COLLANE


SCHEDA LIBRO


RICERCA E STORIA

Fatti gli italiani, facciamo l'Italia<br>Le idee e lo spazio per l'unità di una nazione<br> Titolo Fatti gli italiani, facciamo l'Italia
Le idee e lo spazio per l'unità di una nazione
Autore Paolo Merla
Anno 2011
ISBN 978-88-6642-013-2
Dati p. 168
Collana Ricerca e Storia - Ricerca e Storia
Prezzo
  •  Libro: 20.00€
acquista_it  

Fatti gli italiani, facciamo l’Italia... un gioco di parole per affrontare argomenti di grande importanza e di grande attualità per il nostro Paese, il federalismo, la cultura, la formazione della nostra Unità, che lo storico Paolo Merla approfondisce in questo libro, non solo in chiave storico-politica, ma anche geografica, grazie all’abbondante e preziosa documentazione cartografica (carte geografiche, atlanti, guide), presente negli archivi della biblioteca di famiglia, oggi patrimonio dell’“Associazione Archivio e Biblioteca Dall’Ovo – Onlus”, nata cinque anni fa a Dalmine.
Un libro “a colori”, improntato su una divertente e interessante iconografia che ci permette di leggere l’Italia e di viaggiare attraverso di essa in modo unico ed originale.
Molti dei documenti utilizzati per questo lavoro illustrano in modo significativo il percorso che l’Italia ha affrontato per raggiungere quell’Unità di cui quest’anno ricorre il 150° anniversario.
La volontà dei nostri avi, il destino, ci hanno fatto italiani, cittadini di questo Paese originale fino all’inverosimile, anche nella sua forma a stivale, così caratteristica e facilmente riconoscibile nella geografia del mondo.
E in questo destino ci accompagnano altri “colori”, altri “segni” nati con la nostra Unità, anch’essi così caratteristici e così facilmente riconoscibili, uniti oggi nella nostra bandiera nazionale.
Molti italiani non ricordano che la sua origine è stata profondamente rivoluzionaria. In molti casi la nostra bandiera è invece vista come un simbolo reazionario e vetusto.
Il tricolore italiano ha attraversato momenti terribili che hanno rasentato l’ignominia e il disprezzo, ma i veri uomini che soli, durante il Risorgimento hanno fatto l’Italia non meritano questo. Essi meritano di essere ricordati avvolti nei tre colori della nostra bandiera che molti di loro hanno tenuto innalzata sino alla morte.
Dimostreremmo così più rispetto non solo per loro, ma anche per noi, italiani di oggi. E per questo è inserita una breve ricerca della storia e dell’origine della nostra bandiera, necessaria affinché i suoi colori possano confondersi e intrecciarsi con i colori di questo libro, e permettere di accompagnarci nella sua lettura con lo spirito giusto e degno, nel ricordo dei sacrifici di milioni di italiani, dei nostri padri, che hanno prima costruito e poi difeso l’Unità del nostro Paese, non solo e non tanto l’unità geografica, ma quell’unità di cuore e di spirito che tante volte le vicende della nostra storia hanno fatto vacillare, ma che nel profondo del nostro animo non ci ha mai abbandonato.



indietro